About me

About me

Sono nato a Roma il 20 maggio 1960, da Angela Salvati, romana e fu Ercole Scognamiglio milanese, ma di padre Napoletano.
All'eta' di 2 anni mio padre fu trasferito a Napoli e da allora ho impiantato, in questa bellissima e difficile citta', tutta la mia vita fatta di studio, di affetti, di amori e di lavoro. Già all'eta' di 16/17 anni strimpellavo la chitarra che suonavo da autodidatta. Lo strumento musicale non e' che mi interessava in senso stretto, ma mi serviva quella musica che emetteva, al tocco delle dita, per cominciare a realizzare le mie canzoni.
All'eta' di 18 anni composi "Non è malinconia", che raccontava del mio primo amore, vissuto in giovane eta' tra Genova e Napoli e poi nel 1982 composi "Senza te che senso ha", dedicata ad una donna molto importante della mia gioventu'. Nel 1985 il rapporto con la suddetta fidanzata ando' in crisi e conobbi in vacanza una ragazza meravigliosa.
Mi innamorai perdutamente, ma lei era promessa sposa di un pezzo grosso della politica e non ebbe il coraggio di rimanere con me e li che nacque la canzone " Sogno d'estate". Intanto mi ero laureato brillantemente in Economia e Commercio e dopo aver fatto l'esame di stato nel 1985, mi iscrissi all'Albo dei Dottori Commercialisti di Napoli. Iniziai una carriera professionale brillantissima e sempre crescente fino alla mia traumatica separazione coniugale avvenuta del Dicembre del 2009. In questi anni, che vanno dal 1990 al 2009, ho realizzato altre canzoni, che faranno parte del prossimo EP e racconteranno altre storie di amicizia ed amore. Dopo un anno di solitudine e abbandono, conobbi una splendida Donna che avrebbe potuto risollevare le sorti della mia vita che stava precipitando sempre piu' in basso, ma la cosa ando' molto male e il rapporto fini in un abbandono inaspettato. A causa di questo nuovo dolore sentimentale nacque la canzone "Dove sei", era il 2011.
Nel mese di marzo dello stesso anno mi trasferii a Formia cercando, in quella sorridente cittadina, un po' di pace. Facevo il pedondare tra Formia e Napoli tutti i giorni. Quella tranquillità favorì un riavvicinamento costante alla chitarra. Cominciai a cantare e suonare sempre piu' spesso tra i miei nuovi amici canzoni di altri e canzoni mie.
Fu li che una mia parente e mia grande fan, che viveva a Formia da qualche anno, decise di realizzare il mio sogno di fare un CD, aiutandomi moralmente ed economicamente. Intanto la mia separazione andava malissimo, soprattutto ero traumatizzato dal dolore di non poter vedere le mie figlie.
Questa situazione di disagio e di dolore mi ha fatto scrivere a giugno 2013 la colonna sonora dell'EP " I figli e il mare". Che strana la vita, quando meno te lo aspetti ti trovi a fare quello che ti e' sempre piaciuto ma che non ha mai potuto fare, perche' il tuo futuro era gia' stato disegnato. In conclusione che dire amici miei, spero di aver fatto un buon lavoro e di riuscire a realizzare altri CD, perche' vorrei lasciare ai miei figli e a chi mi vuole bene una testimonianza della profondità del mio animo e non solo delle mia capacita' professionionale di dottore commercialista.